Ivan Granatino: Pare mo’

Ivan Granatino, nonostante la giovane età, non ha paura di sperimentare e di passare dall’hip hop al rock, dalla dance all’r&b. Grazie alla sua versatilità ha collaborato con alcuni tra gli artisti che popolando la scena musicale italiana attuale tra cui Clementino e Club Dogo. Dopo la sua partecipazione a The Voice, dove ha dato dimostrazione delle sue doti canore esibendosi su un pezzo del grande Pino Daniele, Ivan Granatino ha lavorato con Franco Ricciardi e ha vinto il David di Donatello per la colonna sonora del film “Song ‘e Napule”. Da qualche mese è ritornato con “Pare mo’ “ un album prodotto da Zeus Record. Su Hip Hop Tv è ancora in rotazione il video del primo singolo estratto.

Ivan Granatino non ha una grande etichetta alle sue spalle che lo supporta, ma grazie alla sua caparbietà è riuscito a portare un valore aggiunto nelle scena neomelodica. Il successo è arrivato abbastanza in fretta perché ha scelto di puntare su canzoni semplici e curate nei minimi dettagli. Per Ivan Granatino la musica è una sorta di valigia in cui ci sono i pezzi da abbinare al proprio umore. Anche per comporre si affida alle emozioni del momento e a volte è davvero difficile convertirle in parole. Sicuramente Ivan subisce molto l’influenza del mondo che lo circonda. Il poliedrico artista ha portato a Teatro un progetto dedicato a Pino Daniele chiamato proprio come una sua canzone “Sì forever”. Un’altra prova che ha superato brillantemente a giudicare dai commenti entusiasti dei suoi fan.

Ritornando a “Pare mo’ “ si potrebbe dire che Ivan Granatino abbia voluto dare un doppio significato. In napoletano quelle due parole significano “sembra adesso” e Ivan si sente come agli inizi della sua carriera, il successo non l’ha cambiato. Però “sembra adesso” è una storia d’amore personale che ha voluto rendere pubblica.

Flavia 02 aprile 2015 Rap Napoletano

Vedi anche

Commenti nessun commento

    Lascia un commento

    Il nome e l'e-mail sono obbligatorie. Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.