Danilo Alì Marraffino: rap islamico in salsa napoletana

Danilo Alì Marraffino è la nuova rivelazione della musica napoletana. L’artista ha lanciato il genere del rap islamico. E’ il leader del gruppo Annurà che in napoletano significa “onorare” e in arabo “an ur” è la luce. Il progetto musicale è la colonna sonora del documentario “NapolIslam” prodotto da Ernesto Pagano e che racconta le storie dei napoletani che hanno deciso di convertirsi all’Islam. Anche Danilo Alì Marraffino ha deciso di cambiare religione, pur non avendo mai visitato un paese arabo. Però grazie a questa conversione ha trovato la luce per proseguire il suo cammino e capire cosa voleva fare da grande. Infatti si è iscritto al conservatorio di Avellino, dove sta per terminare con profitto il suo percorso.

Danilo Alì Marraffino è un assiduo frequentatore della moschea di Corso Lucci. Come mai ha deciso di convertirsi all’Islam? Beh, non ci crederete ma è stato un senegalese conosciuto al Vomero che vendeva cd falsi. Appena è entrato nella moschea si è sentito subito a casa e ha provato una piacevole sensazione. Quando entrava in chiesa veniva assalito da un senso di soggezione a causa delle statue con gli occhi severi e poi c’erano tutti quei simboli sacri. Ovviamente la famiglia di Danilo Alì Marraffino non ha accettato subito la sua conversione anche perché i media tendono ad esasperare l’aspetto estremista della religione islamica. Fortunatamente si sono ricreduti. Ora Danilo Alì Marraffino è pronto a conquistare tutti con il suo genere. Ci riuscirà?

Flavia 03 aprile 2015 Nuove proposte, Rap Napoletano

Vedi anche

Commenti nessun commento

    Lascia un commento

    Il nome e l'e-mail sono obbligatorie. Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.